Home » Museolab

Museolab

Museolab sta per museo-laboratorio, l’unione delle due parole è il cuore di questo progetto dove comunicazione e ricerca, didattica e valorizzazione sono concepiti come elementi inscindibili. Museolab nasce al termine del progetto di archeologia urbana promosso dalla Amministrazione comunale di Grosseto in collaborazione con l’area di Archeologia medievale dell’Università di Siena e la Soprintendenza Archeologica per la Toscana fra il 1998 e il 2003. Il Museolab seguendo questa indicazione esce dalla vecchia forma settecentesca del museo “enciclopedico” per attuare il nuovo museo “manuale”; qui ogni oggetto esposto è concepito come segno, che il pubblico cerca di interpretare. L’allestimanto, pensato per favorire questo processo cognitivo, prevede l’esposizione della ceramica più significativa e meglio conservata nelle teche. La stessa ceramica può essere rielaborata attraverso una visione in 3D. Questa rielaborazione grafica permette di ricostruire l’oggetto nella sua forma originale partendo da un semplice frammento. Nelle cassettiere, invece, i numerosi frammenti ceramici sono conservati, esposti e fruibili dal pubblico, sia che si tratti di specialisti o di curiosi.

Visite guidate

Il Museolab tenta di conciliare la conservazione e la salvaguardia del patrimonio, con un approccio piú dinamico diretto alla necessità di rendere il museo accessibile a un tipo di turismo di natura culturale, sempre piú esigente, e che oggi richiede non piú la semplice esposizione di oggetti o artefatti ma un approccio piú interattivo con le collezioni attraverso l’uso di sistemi audio-visivi tali da permettere di comprendere gli oggetti stessi, e soprattutto la loro collocazione in un contesto socio-culturale che dia specificità ed unicità all’esperienza della visita al museo. Le visite guidate si svolgono su prenotazione per gruppi di massimo 30 persone. Gli spazi non ampi del museo obbligano, soprattutto quando gli utenti sono studenti, a suddividere i visitatori in due sottogruppi che si alterneranno nella visita le sale dove è esposta la storia della città e la ceramica, e nella attività del laboratorio d’informatica.

Contatti:

  • Portineria del Corso di Laurea in Conservazione e Gestione dei Beni Archeologici, Tel: 0564 – 760400
  • E-mail del Dott. Carlo Citter (responsabile delle visite guidate) citter.carlo@gmail.com